Home / Città / Ponte del 2 giugno a Trieste
Trieste
Trieste

Ponte del 2 giugno a Trieste

Per il ponte del 2 giugno si muoveranno tantissimi italiani, in cerca di un pò di pace dalla vita quotidiana. Trieste è una delle più belle città italiane ed è un’ottima meta se il tempo a disposizione è limitato. Anche in alta stagione non presenta il caos tipico di città più turistiche come Roma, Venezia o Firenze ed è possibile mangiare un pò ovunque senza la paura di incorrere in prezzi per turisti e qualità scadente. Camminando per il centro si possono visitare molte delle sue attrattive principali mentre quelle un pò più distanti sono comodamente raggiungibili dai mezzi pubblici. Fra questi, da provare assolutamente il Tram de Opcina che sferraglia dal 1902 e consente di arrivare sul tetto di Trieste dopo aver percorso delle faticosissime salite. Una volta arrivati si percorre la Napoleonica, un sentiero che corre lungo il ciglione carsico e che presenta un meraviglioso panorama sul golfo. Un’altra particolarità, immutata dal 1890 ad oggi riguarda una piccola spiaggia che sorge in una zona centrale: fin dai tempi asburgici, un muro che parte dalla terraferma e arriva qualche metro dentro al mare, divide gli uomini dalle donne. Si tratta del Bagno Lanterna, uno stabilimento rimasto immutato nel corso di tutti questi anni (i triestini lo conoscono come Pedocin). L’incontro di culture diverse, italiana, austroungarica e slava, ha lasciato molte tracce in questa terra di confine: castelli, chiese, cattedrali, piazze e teatri antichi sono veramente affascinanti. Una gita nei dintorni è caldamente consigliata, visto che si incontrano paesini da cartolina o paesaggi da ricordare: il borgo marinaro di Muggia (con un piccolo porto in stile Venezia, un castello del 1374 e un parco acheologico), Duino (con il suo imperioso castello a picco sul mare) o Sgonìco (nei cui pressi sorge la Grotta Gigante, enorme per dimensioni e visitabile tutto l’anno). Se non volete spendere molto, il B&B Al Ferdinandeo propone 3 notti per un totale di 195 euro a coppia, dall’1 giugno al 4 giugno. E’ situato in una zona verde e silenziosa, a 3 km dal centro storico, ed è collegato a Piazza Unità d’Italia, da 2 bus urbani ogni 10 minuti. Tutte le stanze hanno il bagno privato e sono dotate di wi-fi (visitare il sito bed-and-breakfast.it).

Fonte Foto: nextgenerationitalia.it

 

Check Also

kos

Kos, fra mare e storia

Benvenuti nel “giardino dell’Egeo”, nella “Piccola Rodi” e nell’“isola di Ippocrate”. E’ con questi soprannomi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *